Message
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Itineraries and excursions suggested around Val Calamento

Passo Manghen

The pass is the only way that allows to reach the Fiemme Valley from Valsugana. The Manghen pass is achievable from SS47 of Valsugana going out from Borgo. From there following the indication to arrive in Telve. Leaving the village of Telve the 31th provincial road goes regularly up till the mountain pass in 40 minutes by car or moto. The road, expecially in the last part, is really a challenging slope, so if you love having difficult trip with bicicle this is the perfect place for you! Here, on Manghen you can admire the longer mountain chain of all Trentino, the Lagorai.

The road, expecially loved by cyclists and motorcyclists, winds on the left orographic side of the Maso rive. Firstly it goes into thick fir forests till resort Baessa, where you find our restaurant. Many crossroads let you to reach the different and interesting mountain conglomerations which are popolated in Summer. Manghen Pass is the starting point for lot of trips around the Lagorai Chain. The most popular destinations are Cima Ziolera (2478 meters) and the beautiful Buse Lake. Tha Pass, dominating all Calamento Valley, offers also a wonderful view on the Valtrigona’s Oasi. This is the only WWF Oasi existing in Trentino. During the summer is possible to do guided trip inside the Oasi. In its 243 hectars is placed also the visitors centre for a relaxing break. Her you find the guardian who is going to indroduce and show you the small exposition inside the center.

Many are also the mountain farm which in summer give hospytality to caws. They fill the Valley with the characteristic caw-rings sound.

Starting point: Telve Valsugana (545 m)

Arriving point: Passo Manghen (2047 m)

Total development: 20 km

Mountain easily reachable by Val Calamento: Monte Pastronezze, Cima Cagnon, Cima Sette Selle, Monte Slimber, Monte cadino, Monte Ziolera, Monte Valpiana Pala del Becco.

 

ESCURSIONS AROUND VAL CALAMENTO
AND MALGA BAESSA

Escursions to Monte Ciolino e visits to the three Castles ruins

Telve di Sopra is a small village in a wonderful sunny position. In the past was an important stage along the road which linked the ancient Arnana, Castellalto and San Pietro Manors, which were the defensive line of the Valley, together Telvana Castle.

From Telve di Sopra start many and very interesting paths going to Monte Ciolino, but also to Val Calamento, one of the most beautiful and intact Valley of Trentino and that allow you to find the Sentiero della Pace.

Not to lose the Via Crucis, which goes up till Colle San Pietro; Val d’Ezze and Val di Fregio.

 

Telve

Telve is situated at the feet of Monte Salubio in a sunny and panoramic position, in the north part of oriental Vallsugana.

The old town centre has a particular urbanistic structure. It is organised in districts called “Cormei”. These are sticked buildings which surround an inner open space, generally a court (in past these were alternated by kitchen garden or little squares). Small and isolated built-up areas, called “Masi” populate dispersedly the remaining territory.

The mountain zone of Telve, occupated by woods, high-altitude pastures and rocky peak, hospitate two areas which have a really important environmental value: the Musiera Altopiano, on scopes of Monte Salubio, with a little lake for the sportfishing and the Valtrigona Oasi, the only WWF Oasi in the alpine area; then the Val Calamento, growing along the Maso river, one of the most beautiful Valley of Trentino.  Walking up this valley you reach the Manghen Pass. We signal you also the Assunta Church, decorated by Francesco Chiletto and the Santa Giustina Church with the late-gothic wall painting.


Ecomuseo del Lagorai
L’Ecomuseo del Lagorai si estende sui comuni di Carzano, Telve, Telve di Sopra e Torcegno, facilmente raggiungibili con la SS 47 della Valsugana o con la Ferrovia Trento-Venezia. Dista circa 40 km da Trento e 100 km da Padova. Gli aereoporti più vicini sono il “Catullo” di Verona e il “Marco Polo” di Venezia.

Sentiero Natura: la camminata inizia da Malga Valtrighetta e lungo il sentiero CAI-SAT 374 scende a sud fino al ponte sul torrente Maso. Da qui si risale la strada forestale fino al sentiero che s’addentra nel bosco di conifere fino a raggiungere la Malga di Valtrigona, punto panoramico con ampia possibilità di ammirare la flora e la fauna presenti all’interno dell’Oasi. Tempi medi di percorrenza: 3ore

Sentiero storico sul fatto d’arme di Carzano. A Carzano è d’obbligo una camminata lungo il percorso del Fatto d’Arme della Prima Guerra Mondiale: il tragitto, interamente tabellato, parte da piazzale Ramorino e lungo il sentiero che costeggia il torrente Maso, incontra la prima bacheca per ritornare verso la Chiesa e raggiunge Palazzo Buffa. SI prosegue poi per via della Fontana Vecchia dove è situata la storica fontana e verso il campo sportivo di Telve. Una piacevole pausa è consigliata al parco fluviale.

La Via Claudia Augusta. Anche nei comuni dell’Ecomuseo del Lagorai passa lo storico tragitto della Via Claudia Augusta Altinate che si propone di toccare punti importanti all’interno dei quattro paesi: le panoramiche località Cappella e Colle di San Pietro a Torcegno, il percorso della Via Crucis sul Monte Ciolino a Telve di Sopra, Castellalto a Telve e la Centrale idroelettrica a Carzano. Interamente tabellato, questo sentiero è comodamente percorribile anche in mountainbike.

Sentiero dei Castagni e dei Castelli. L’antico maniero di Castellalto si raggiunge dal parcheggio che si incontra sulla destra appena imboccata la strada per il Passo Manghen, sopra l’abitato di Telve. Seguendo il sentiero 381 in direzione dela località Parise si raggiunge la frazione Campestrini dove si incontrano dei magnifici esemplari di castagni secolari. Il colle di San Pietro, raggiungibile dall’abitato di Torcegno, ospita le rovine dell’omonimo castello.

Sentiero del legno e delle malghe. Dal ponte del Saltòn, in Val Calamento, si imbocca la prima strada che si incontra sulla destra che permette di raggiungere la Baita degli Alpini di Carzano. Proseguendo lungo lo stesso sentiero si raggiungono le località Prà dell’Ovo e Prà Slavine per ritornare al ponte del Salton. In alternativa dalla Baita degli Alpini è possibile imboccare il percorso che, con un maggior impegno, conduce a Malga Cere.

La 3T Bike. Questo percorso per mountain bike ricalca in gran parte quello della gara agonistica che si svolge da alcuni anni sul territorio dei quattro comuni dell’Ecomuseo. Nel “palmeres” di un amante di ciclismo su strada non può mancare la mitica salita al passo Manghen: 23 chilometri per 1670 metri di dislivello che, attraverso la suggestiva Val Calamento, portano dal fondovalle della Valsugana ai 2047 metri del valico, con pendenze che in alcuni tratti sfiorano il 14%. Ma anche il restante territorio si presta ad escursioni in bicicletta e in mountain bike, sia su strade asfaltate che su strade asfaltate che su strade forestali. Per maggiori informazioni info www.3tbike.it.

Il percorso del Sacro. Le numerose tracce della religiosità popolare presenti sul territorio costituiscono un prezioso tesoro sia per la comunità dei fedeli, sia per quella degli appassionati d’arte. Il tragitto, interamente tabellato, è supportato da una guida disponibile negli uffici APT Valsugana e nella biblioteca di Telve.


Nella sezione link utili troverete degli spunti interessanti per trovare materiale necessario per organizzare interessantissime escursioni e gite in questi splendidi luoghi, a piedi o con qualsiasi mezzo! Affrettatevi, date un occhiata!